Menu
logo
logo
stemma
06 Gennaio 2018
45° Edizione
Al 25 novembre 2017 già raccolti in beneficenza € 158.00
Ciaspole e penne nere in marcia verso Trento
Leggi il comunicato
valdinon trentino
Scroll   menu

Domani la «Staffetta della Memoria»

Domani la «Staffetta della Memoria»
La Ciaspolada ricorda Alessandro Bertagnolli
A un mese dalla 44ª edizione, La Ciaspolada fa già parlare di sé. Domani, in alta Val di Non, sarà infatti tempo di accendere la fiamma, che rimarrà viva fino a quando non si sarà conclusa la manifestazione del 6 gennaio. Un rito iniziatico e propiziatorio, legato evidentemente a quello delle Olimpiadi moderne, che la prestigiosa manifestazione sportiva trentina ha già fatto proprio da tanti anni, ma che solo da questa edizione celebra con qualche settimana di anticipo sull'evento e con modalità del tutto nuove. A portare la torcia, e quindi la fiamma, verso la piazza di Fondo, dove sarà montato il braciere, saranno infatti 250 persone, che copriranno un percorso il cui punto di partenza è stato fissato a Tret, toccando il Passo Palade, Senale, Fondo, il Passo della Mendola e Romeno, prima di tornare nella stessa Fondo, i luoghi che hanno ospitato, dal 1973 ad oggi, le tante edizioni de La Ciaspolada. L'iniziativa è stata chiamata «Staffetta della memoria» ed è stata ideata per ricordare il padre della corsa con le racchette da neve, Alessandro Bertagnolli, che ci ha lasciato qualche mese fa.
A portare la fiamma al primo gruppo di corridori, alle ore 10,30 di giovedì 8 dicembre, saranno i suoi figli, poi 48 staffette, composte ciascuna da cinque persone, si passeranno la torcia ad ogni chilometro del percorso, fino a giungere all'ultima frazione, che verrà coperta dall'ironman trentino Alessandro Degasperi, dall’Assessore Tiziano Mellarini e da alcuni vincitori de La Ciaspolada quali Stanga Bruno vincitore nel 1992, Roberti Maria Grazia 4 volte vincitrice e Molinari Antonio 3 volte vincitore. Si tratta di 48 chilometri, percorsi su strada o su pista ciclabile, che saranno coperti da amici e colleghi di Alessandro, in rappresentanza di aziende e associazioni: al termine della lunga corsa, verso le ore 18,15, si procederà con il rito dell'accensione della fiamma nella piazza di Fondo, alla presenza di autorità locali e provinciali. L'apertura della 44ª edizione de La Ciaspolada coinciderà anche con l'avvio del «Natale in tutti i sensi», un mercatino tradizionale, diverso da quelli che siamo abituati a vedere, dato che i visitatori oltre ad acquistare gli oggetti proposti, potranno anche imparare a costruirli con le proprie mani, prendendo parte ai diversi laboratori di decoupage, cucina, artigianato, taglio e cucito allestiti. L'iniziativa si chiuderà domenica 18 dicembre.
Il trentino Alessandro Degasperi, l'ultimo staffettista, può essere considerato uno dei più importanti triatleti italiani, campione europeo assoluto di winter triathlon e campione italiano Xterra nel 2005, tre volte sul podio ai Campionati Europei di Ironman 70.3, primo all’Ironman 70.3 di Salzburg nel 2012, tre volte secondo all’Ironman 70.3 Italy, e soprattutto vincitore dell’Ironman Lanzarote, gara soprannominata “el mas duro”, nel 2015. La sua lunghissima carriera e i risultati che ha raccolto ne fanno senza dubbio un simbolo di determinazione e costanza di rendimento, la stesse doti che gli organizzatori de La Ciasplolada, Alessandro Bertagnolli in primis, hanno sempre profuso per mantenere ad alti livelli questo evento.
Iscriviti alla newsletter
iscriviti
scopri lo sport
Main Sponsor
sponsor sponsor sponsor
Official Sponsor
sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor
Official Partners
sponsor sponsor sponsor sponsor
Media Partners
sponsor sponsor sponsor
Affiliazioni
sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor
 
unchecked checked radiobutton radiobutton